Canterwall

Uno dei Palatinati, un gruppo di contee Ustalave non più regnate dalle loro famiglie nobile ereditarie, Canterwall è rinomata come “Il granaio di Ustalav”. Nonostante la natura fertile delle sue fattorie Canterwall è comunque ben lontana dall’essere un posto idilliaco, dato che i suoi confini sono minacciati da potenti nemici. Ad ovest di Canterwall si trovano le terre ostili della Tenuta di Belkzen, straripanti di orchi orchi affamati di saccheggi e massacri. Più recentemente (in senso relativo, si parla di quasi mille anni) la creazione di Virlych a sud, un deserto infestato che circonda la prigione del Tiranno Sussurrante, ha portato un’altra paurosa minaccia. L’unica ragione per la quale Virlych non è una minaccia ancor più grave per Canterwall è rappresentata dal fatto che è regolarmente pattugliata da valorosi cavalieri di Lastwall per assicurarsi che il Tiranno Sussurrante non possa ritornare.
Come se non fosse abbastanza, di recente numerosi paesini nel sud ovest di Canterwall sono stati trovati privi di tutti gli abitanti, senza alcun segno di lotte o combattimenti e nessuna traccia su dove possano essere finiti, come se fossero stati ingoiati dalle nebbie che continuamente spazzano queste terre.

Storia

Nei primi decenni del 41esimo secolo CA, la contea di Canterwall era nota come Tamrivena, ed era in una situazione precaria. Ustalav era stata liberata dal controllo del Tiranno Sussurrante nel 3828 AR, e Tamrivena era ancora sulla strada del recupero dopo oltre 600 anni di abietta schiavitù. Gli orchi della vicina Tenuta di Belkzen, notata la fragilità della contea, compirono numeroso razzie in quel periodo. Furono ricacciati indietro dall’abilità tattica dei regnanti di Tamrivena e dei suoi ranger volta dopo volta.

Questo cambiò con l’ascesa del Conte Andachi. Sapendo di non possedere il genio bellico dei suoi antenati, chiese aiuto alla corte Ustalava, ma le sue richieste si impantanarono in un’interminabile burocrazia. Chilometro dopo chilometro, le forze orchesche si spingevano sempre più dentro Tamrivena, ed anche le suppliche del Conte a Desna rimasero senza risposta. Disperato, si rivolse ad un più oscuro patrono; chiese aiuto a Zon-Kuthon.

Il Principe Oscuro udì le sue preghiere, e mandò il mercenario Kazavon, che rapidamente riorganizzò l’esercito di Tamrivena, allenando brutalmente i soldati per essere efficienti e spietati. Kazavon guidò l’esercitò oltre il confine e massacrò le disorganizzate orde degli orchi. Nel 4043 CA, il nemico era stato cacciato dalle terre di Tamrivena, in ritirata alle pendici dei Monti Kodar. Fu allora che Kazavon rivelò le sue vere intenzioni. Al posto di tornare a Ustalav, costruì una roccaforte al Castello Scarwall e cominciò a raccogliere forze per conto proprio. Quando il Conte Andachi realizzò la crudeltà e la brama di potere di Kazavon, si rivoltò contro l’ex generale, organizzando un’armata e marciando contro il Castello Scarwall. Fu facilmente sconfitto e giustiziato pubblicamente. Kazavon espanse il suo reame e regnò con guerra e terrore per oltre un decennio, finchè non fu distrutto da Mandraivus, eroe di Lastwall.

Canterwall

Brividi a Ustalav LordPhobos